Archivi tag: grafite

Benvenuto su Geolina.it

Benvenuto sul sito geolina.it

Geolina è la collanina che assorbe lo “smog” elettromagnetico.  Semplice e discreta, la collanina dispone di una graziosa ampolla in vetro sigillata con tappo in sughero naturale che contiene grafite ed
è il frutto di una serie di ricerche ed esperimenti volti principalmente all’uso personale e di pochi amici. Il passaparola e i social network hanno fatto il resto e viste le numerose richieste è nata l’idea di darle un nome, un’identità, ovvero Geolina.
Geolina nasce dall’unione di due parole, Geo (Terra, la grafite) e lina che indica la collana o collanina.  Dagli esperimenti fatti con la grafite di cui parlò il professor Maurizio Ricciardi, fisiologo dell’Università di Roma Tor Vergata, è nata l’idea di accorpare la grafite con un oggetto quotidiano e pratico come una collana.
Malgrado le ricerche di Geolina si basino su studi concreti fatti da professionisti, la collana non va intesa come un dispositivo medico, ma piuttosto come un gadget di abbigliamento che si avvale di materiali con proprietà specifiche.

Scopri di più su come è fattacome funziona e su come utilizzarla al meglio per ottimizzarne l’efficacia.

 

 

 

Grafite, un rimedio contro lo smog elettromagnetico

Un articolo del Corriere della Sera  parla degli effetti benefici della grafite utile a contrastare l’ “inquinamento” elettromagnetico. L’articolo risale al 1997 e da allora la diffusione di apparecchi “senza filo” è cresciuta in modo esponenziale.

Siamo circondati dallo “smog” elettromagnetico: telefoni cellulari, forni a microonde, televisori, monitor di computer, lampade al neon sono tutte fonti di deboli onde elettromagnetiche. Ma sarebbe sufficiente tenere in tasca della grafite,
in pratica della polvere di matita temperata, per avere sempre con noi un valido “antidoto” contro i possibili effetti nocivi di queste emissioni (cefalea, astenia, debolezza, depressione). L’ideale, anzi, sarebbe mettere la grafite in una provetta di vetro a contatto con la pelle. E’ quanto consiglia ai suoi pazienti il professor Maurizio Ricciardi, fisiologo dell’Universita’ di Roma Tor Vergata, che spiega: “Basta una normale provetta di vetro, che bisogna riempire per tre quarti, temperando una mina di matita. Ma attenzione: Continua la lettura di Grafite, un rimedio contro lo smog elettromagnetico